Attività analgesica

Nella medicina tradizionale le foglie di Ulivo sono utilizzate da sempre come antidolorifico e antireumatico. In uno studio su ratti del 2010, si sono indagate le influenze di questo estratto sui livelli soglia della percezione del dolore in paragone alla morfina.

I ratti sono stati divisi in due gruppi e sono stati sottoposti a diversi trattamenti per valutarne la soglia nocicettiva. Ad un gruppo è stata somministrata morfina, mentre all’altro estratto di foglie di Ulivo. I

risultati hanno dimostrato che l’estratto (alle dosi di 50-200 mg/kg-ip) ha un effetto analgesico dose-dipendente. In particolare è stata registrata una significativa riduzione nelle risposte dolorose indotte nei diversi modelli tali da indicare una possibile applicazione nel trattamento e/o gestione delle condizioni dolorose.